Yunus, banchiere dei poveri - Associazione La Speranza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Yunus, banchiere dei poveri

Saperne di più

Anche i poveri devono avere la loro banca. E' quello che sostiene Muhammad Yumus.  Yunus è una persona eccezionale. Non solo perchè ha grandi capacità negli affari, ma anche per una spiccata sensibilità per le persone. Deve essere proprio così se il premio Nobel per la pace  del 2006 è stato assegnato a lui e alla sua Grameen Bank, che opera in Bangladesh sin dal 1976.
Le motivazioni del prestigioso riconoscimento dicono che Yunus, con la sua tenacia e con la sua grande fede nell’uomo, ha dimostrato che anche i più miseri possono lavorare per portare avanti il proprio sviluppo. Yunus ha vinto la sua battaglia contro la povertà  e reso evidente che il sistema economico ha molto da imparare se vuole vivere la pace e la prosperità

La Grameen Bank (grameen in bengalese significa contadino) ha erogato più di 5 miliardi di dollari ad oltre 5 milioni di richiedenti. La banca di Yunus concede prestiti ai poveri, perché ritiene, contro la mentalità corrente, che essi possano essere "molto affidabili”, che sono degni di credito, che onorano i loro impegni. In genere si tratta di piccolissimi prestiti che vanno dai 25 ai 100 dollari. I “clienti” utilizzano il denaro per acquistare una macchina da cucire, un aratro, un macchinario, ecc. che poi impiegano  per  avviare attività autonome. Con i proventi di queste attività rifondono il prestito e cominciano una nova vita vita.

Tutto questo è stato raccontato in un libro scritto dallo stesso Yunus: “Il banchiere dei poveri” edito da Feltrinelli  nel 1998. Leggerlo significa scoprire un mondo straordinario basato sulla fiducia nell'uomo e sulla sua capacità di riscatto. Se qualcuno pensa che lavorare contro l'enorme povertà che ci sovrasta sia compito esclusivo delle istituzioni e non del singolo, si sbaglia di grosso, perchè la fiducia, dice Yunus, è contagiosa e può smuovere le montagne!  

Muhammad Yunus



Yunus dice che questa fede può salvare il mondo. Ecco le sue parole:

”Io credo che una persona possa fare tutta la differenza. Si può pensare che le azioni di un singolo individuo siano insignificanti, ma tutte le grandi idee e i grandi movimenti cominciano da una persona e dal suo impegno nel portare avanti le sue idee e le sue azioni, che altre persone poi potranno condividere e perseguire”.



Chi legge l'inglese e desidera approfondire la conoscenza del microcredito può entrare nel sito della Grameen Bank a questo indirizzo:

www.grameen.com/

 
Torna ai contenuti | Torna al menu