Associazione La Speranza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Preghiera del volontario

Il titolo di questa bellissima poesia è semplicemente "Preghiera", ma noi ci siamo permessi di aggiungere "del volontario" , perchè ci piace avere un riflesso di quella qui a destra dedicata al mendicante.  Fulton Sheen è stato un vescovo di grande dottrina, ma anche un uomo che scriveva poesie dense di luce.

O Dio, che sei venuto tra noi senza far rumore, apri i miei occhi perchè io possa vederti dove meno mi aspetto di trovarti. Inonda il mio cuore di ospitalità, in modo che io possa imparare ad ospitare coloro che il mondo rifiuta e dimentica. Dammi la grazia di condividere con loro ciò che possiedo, perchè Cristo entri nella mia vita attraverso la porta principale.  Amen

Fulton J. Sheen

Preghiera del mendicante


Di solito chiediamo al Signore il nostro bene in misura proporzionale al nostro egoismo. Il poeta anonimo che leggete qui chiede invece al Signore di concedergli ciò che gli altri non vogliono più.
Pensiamo mai al valore delle tante cose che gli altri rifiutano? Pensiamo qualche volta all’enorme spreco con il quale l'uomo rattrista il cuore di Dio?


“Dammi o Dio tutto ciò che ti resta,ciò che non ti viene domandato mai. Io non ti chiedo riposo o tranquillità o ricchezza o successo. Dammi ciò che gli altri non vogliono da Te. Dammi gli scarti,  la tormenta e la mischia,
ma dammi anche  la forza e l’orgoglio, perché non sempre avrò il coraggio di chiederti  ciò che gli altri rifiutano”


Anonimo


Preghiera a San Giuseppe
San Giuseppe, aiutami ad ascoltare chi viene a cercare conforto, chi viene a confidre un pena, a consegnare una lacrima perchè sia asciugata con amore.  San Giuseppe, aiutami a lavorare in ilenzio, perchè sia la vita a parlare... San Giuseppe, entra nella mia casa e apri la mia porta al dolore degli altri...
Angelo Comastri



Centro diurno per persone senza fissa dimora

Centro di prima accoglienza creato dall'Associazione di volontariato "La Speranza"  per portare solidarietà, aiuto e sostegno alle persone che vivono nel quartiere Monteverde -Trastevere in condizioni di estremo disagio e solitudine.
Obiettivo fondamentale dell'Associazione, però, non è l'aiuto materiale, perchè con esso si rischia di cronicizzare la dipendenza da terzi. Il vero obiettivo, invece, è offrire ai senza dimora un orizzonte diverso, un contatto familiare e, quando è possibile, il recupero della propria autostima.
L'offerta dei servizi di colazione e doccia sono quindi lo strumento  attraverso il quale il volontario instaura una linea di comunicazione amichevole con la persona senza fissa dimora per guadagnare la sua fiducia e conoscere i suoi reali bisogni. Da quel momento l'Associazione ricerca e propone soluzioni di reinserimento, con la collaborazione delle istituzioni pubbliche e private del territorio.


Scorciatoie alle pagine del sito


Sono unn uomo fortunato

poesia di Paolo Bartolini tratta dalla raccolta  "Necessità del due"
edizione 2007 a cura di L'orecchio di Van Gogh



Sono un uomo fortunato:
ho il cielo in tasca
e una goccia di mare
se mi vien voglia di affogare.
Sono ostaggio
più di Leda che del cigno,
ma passo tra i fili
della pioggia
e non mi bagno.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu