Codice deontologico per il volontario dell'Associazione La Setranza - Associazione La Speranza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Codice deontologico per il volontario dell'Associazione La Setranza

L'Associazione > Le regole

Codice deontologico per il volontario
dell’Associazione La Speranza


La legge italiana sul Volontariato del 1991 all’articolo 2 definisce così l’attività di volontariato: ”E’ quella prestata ad altri in modo spontaneo, gratuito, senza fini di lucro anche indiretto, ed esclusivamente per fini di solidarietà sociale”. E la Carta dei valori del volontariato del 2001 così si esprime nella sua premessa: “Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per la comunità di appartenenza o per l’umanità intera”.
Dunque, il volontario è colui che sente una forte motivazione al servizio e riveste un profilo etico basato sulla solidarietà e sulla tolleranza. Il volontario della Speranza fa propri questi principi e pertanto si impegna a lavorare con disponibilità, pazienza, comprensione e amore.
Al fine di uniformare tutti i comportamenti, l’Associazione ha redatto il presente Codice Deontologico. Le sue norme saranno osservate dai soci e, in particolare, da coloro che hanno scelto di prestare un servizio attivo di assistenza presso il Centro diurno di accoglienza.


Tu che hai scelto di servire le persone disagiate sei invitato a farlo applicando i seguenti principi:



Rapporti con gli ospiti


1) Rispetta la persona che vuoi aiutare.  Rispetta le differenze culturali e religiose, gli stili di vita, le abitudini alimentari.  Sii sempre accogliente e tollerante. Non cercare di imporre i tuoi valori morali. Rispetta il diritto alla discrezione delle persone che incontri. Sii portatore di serenità e di speranza.

2) Rispetta i principi della convivenza. Il volontario non giudica,  ma si pone in ascolto e si sforza di orientare l’assistito verso percorsi di recupero. Ricorda che il tuo servizio è rivolto alle persone, in particolare a persone che vivono nella completa indigenza.

3) Ricordati di servire anche con l’ascolto.  Sii presente con il cuore, così da poter condividere le preoccupazioni che cogli nell’altro. Ricordati di tacere per facilitare l’altro a parlare.

4) Fa lavoro di gruppo e partecipa alla vita della tua Organizzazione. Prendi parte alle riunioni interne per verificare le motivazioni del tuo agire. Partecipa con impegno agli incontri di formazione.


5) Mantieni sempre un atteggiamento equilibrato. Il tuo contributo di aiuto deve essere animato dalla semplicità e dalla serenità. Usa con moderazione il tono della voce, non tenere un linguaggio inappropriato, mantieni la calma anche quando il rapporto diventa difficile.

6) Evita di aderire a richieste di denaro da parte degli assistiti. Nei locali del Centro gli ospiti possono essere aiutati solo con i servizi messi a disposizione dall’Associazione.



Rapporti con i volontari

7) Rispetta il tuo partner. Rispetta la diversità del tuo compagno volontario, perché la diversità è un arricchimento reciproco. Nel lavoro mostra buona volontà e spirito collaborativo.

8) Accogli con amicizia i nuovi volontari, perché non si sentano disorientati all’inizio del loro servizio. Impegnati ad alimentare la cordialità nel gruppo, perché il tuo calore umano si riversi sulle persone e sull’Associazione.

9)  Fa riferimento al tuo coordinatore per l’attività da svolgere quando hai bisogno di farti sostituire, di cambiare i turni o hai qualche impedimento.

10) Dai continuità agli impegni assunti ed ai compiti intrapresi.  Non espletare il servizio in modo anonimo o personale, ma come emanazione dell’Organizzazione costituita.

11) Presta la tua attività gratuitamente.  Al volontario non compete compenso. E’ ammesso solo il diritto al rimborso delle spese riconosciute e documentate per l’acquisto di beni o servizi per conto dell’Associazione.

12)  Durante il servizio pensa in positivo.  Fai trasparire dal tuo comportamento gioia e armonia. Ricorda che queste qualità sono quelle che ci rendono capaci di trasformare in positivo l’atmosfera del luogo in cui ti trovi e stimolano nelle altre persone gli stessi sentimenti.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu